Medesima città, percentuali di assenteismo paradossalmente opposte: i dipendenti comunali marcano visita di più dei loro colleghi di palazzo Gentili. Questo quanto emerge dal prospetto di assenze dei dipendenti pubblici, reso noto dal ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione. Se all'amministrazione provinciale della città dei Papi va, infatti, il merito di aver ridotto del 15,2% (variazione percentuale relativa ai mesi di dicembre 2009-2010) le assenze per malattia sul posto di lavoro, in Comune la situazione si presenta diametralmente opposta: con un'impennata d'assenteismo pari al +79,5% rispetto al dicembre 2009, Viterbo finisce per essere il fanalino di coda dell'intera regione, seguito solamente dal Comune di Monte San Giovanni Campano (+81,8) in provincia di Frosinone. Nonostante, quindi, le statistiche nazionali facciano ben sperare, a Viterbo l'assenteismo è tutto fuorché debellato. Variazioni sensibili, sempre in termini negativi, sono state, infatti, registrate anche nell'azienda sanitaria locale che, rispetto a dicembre 2009, ha visto un incremento del 16,2% delle assenze per malattia. Uno scenario, quello del capoluogo, che non trova però alcun eco nel panorama nazionale.
"Rispetto allo stesso mese del 2009 - si legge, infatti, nel comunicato di Palazzo Vidoni - a dicembre le assenze per malattia dei dipendenti pubblici non evidenziano scostamenti di rilievo (-0,1%), nonostante il rischio influenza sia stato più alto in questo mese se confrontato con l'anno precedente. Correggendo il dato, tenendo conto della maggiore probabilità di influenza dello scorso dicembre, si stima che i giorni di assenza si siano di fatto ridotti del -2%. Si sono inoltre evidenziate riduzioni sia degli eventi di assenza per malattia superiori a 10 giorni (-9,2%) sia delle assenze per altri motivi (-6,7%)."
La lotta contro i fannulloni messa in atto dal ministro Brunetta non ha però sortito alcun effetto nell'istituzione comunale della città dei Papi, basti pensare che le giornate medie di assenza procapite per malattia in Comune sono state di 1,77 nel solo mese di dicembre 2010, contro lo 0,64 registrato in Provincia. Assenteismo in diminuzione, invece, nel Comune di Tarquinia che ha fatto registrare un 5,6% di assenze in meno con una media pro capite di giorni d'assenza per malattia di 0,59.
"Il monitoraggio - concludono dal ministero - conferma come la legge 133 del 2008 abbia ridotto in misura significativa i giorni di assenza per malattia. A due anni e mezzo dalla sua approvazione, la riduzione media delle assenze dei dipendenti pubblici è infatti pari a circa -35%. Un dato che corrisponde a 65.000 dipendenti in più ogni anno sul posto di lavoro."

Cifre che, ovviamente, non includono i dipendenti di palazzo Priori

Elisa Conti

Corriere di Viterbo Martedì 25 Gennaio 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia