Metamorphoses a Teatri di Pietra

Per la rassegna "Teatri di Pietra", è ora la volta di "Metamorphoses" che va in scena oggi, 31 luglio, all'anfiteatro di Sutri. Lo spettacolo musicale "Metamorphoses" conclude dunque questa rassegna teatrale andata "in onda" presso l'Anfiteatro di Sutri. Brani di Guillaume de Machaut, Bellerofonte Castaldi, Guillaume Dufay, Carlo Milanuzzi, Honoré d'Ambruys, Tarquinio Merula, Gilles Binchois, sublimati mediante l'uso di linguaggi musicali attuali, sono ravvivati con nuovo pathos capace di toccare direttamente l'ascoltatore contemporaneo senza passare per la serie di riferimenti storico-culturali che un concerto di musica antica richiama inevitabilmente.

Métamorphoses mette insieme le energie e le competenze di artisti con carriere singolari: il cantante Marco Horvat, direttore artistico di Faenza e voce del progetto, i compositori Paolo Fontana e Fabio Lorenzi direttori artistici di Ecovanavoce, rielaboratori dei brani e strumentisti (viole da gamba e chitarre rinascimentale, barocca e classica) insieme ad artisti di chiara fama quali Bruno Helstroffer (tiorba e chitarra elettrica) - perno perfetto del progetto, passa tranquillamente dal repertorio antico a quello contemporaneo - Jean-Philippe Morel (basso elettrico), Lucrezio de Seta (batteria), Carlo Travierso (sax soprano), e a tecnici di primo piano quali Sébastien Naves al controllo del suono e Frédéric Boileau a quello delle luci. Il team ha lavorato per oltre un anno a Roma nello studio di registrazione Hemiola (www.hemiola.it) che ha prestato le sue strutture.L'appuntamento, quindi, è per questa sera alle ore 21,15

Corriere di Viterbo Domenica 31 Luglio 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia