Vetralla e Vejano luoghi particolari in occasione del Natale per la rappresentazione del Presepe vivente. La XXV edizione del Presepe vivente a Vetralla, dopo l'anteprima di domenica scorsa, si terrà il 26 dicembre ore 17; il 30 dicembre in notturna ore 21; il 6 gennaio arrivo dei Re Magi ore 17,30. Nato nel 1987 è diventato negli anni un immancabile appuntamento per migliaia di visitatori attratti dalla sua originalità dovuta alla singolare ambientazione, infatti a Vetralla il Bambinello nasce in un contesto di vita paesana che oscilla dal 1700 a fine 1800, la variante è data dall'avvenimento storico da cui annualmente si prende spunto. Quest'anno il filo conduttore è la posa della prima pietra per la costruzione del Duomo di Vetralla, fatto avvenuto nei primi anni del XVIII secolo. La manifestazione si svolgerà nel cuore del centro storico vetrallese, il borgo medievale di San Giuseppe.

Percorrendo le antiche viuzze si entra in contatto con un mondo antico e ci si immerge nelle atmosfere di un tempo che fu, in alcuni casi interagendo con alcuni dei ben 200 figuranti: il fabbro incanta con il tintinnio del martello sul ferro rovente, il falegname con la pialla inebria con il profumo di legno, il vasaio affascina, perché con le sue mani crea le sue opere "in tempo reale", il giovane innamorato canta la serenata alla sua bella, le fornaie sfornano pane caldo e "tozzetti" da offrire ai passanti, come il formaggio e il bruschetto conditi con "l'olio nuovo" distribuiti dal pastore e così via in un crescente turbinio di sensazioni che credevamo ormai dimenticate o solo studiate a scuola.

Il "vero calore" lo si trova comunque nella grotta, tra la paglia, in un tepore irreale, sotto lo sguardo attento di Maria e Giuseppe, dorme un "bimbo" dolcemente cullato dalle nenie, la neve scende, mentre nel cielo stellato appare la cometa. Per un attimo tutto scompare di fronte a queste toccanti scene. Da dieci anni anche il paese di Vejano, a Natale, si anima profondamente. Il Presepe Vivente diventa testimonianza di come tutta la cittadinanza riviva la magia di un evento straordinario: la nascita di Cristo. Tutto ha avuto inizio nel 2001 con la prima rappresentazione svoltasi in ambito scolastico e avente come veri protagonisti i bambini della scuola dell'infanzia e di alcune classi della scuola primaria.
L'entusiasmo e l'emozione che i piccoli partecipanti hanno suscitato negli adulti di tutto il paese ha reso la manifestazione grande e popolare. Siamo giunti alla undicesima edizione animata da circa 300 figuranti. Si lavora per tutto l'anno, anche se l'impegno si fa maggiormente intenso negli ultimi mesi precedenti la manifestazione. Molte le arti e gli antichi mestieri che rivivono nelle mani dei giovani supportati dagli anziani del luogo: questo suscita il fascino del passato che ritorna nell'animo del visitatore il quale, quasi magicamente, si trova avvolto dall'aria di mistero che lo immerge all'interno della rappresentazione. Lungo il cammino si incontrano: vasai, pittori, scultori, filatrici, tessitori, mercanti, fabbri, falegnami, ricamatrici, locandieri, arrotini, ciabattini, taglialegna, cantori, pescatori, tintori, fornai, pastori, mendicanti, scribi, fedeli in preghiera, veggenti, speziali, popolani in attività domestiche. Molte le scene rievocatrici del dominio della Roma imperiale: il censimento; l'accampamento dei soldati; la grande casa romana; le terme; le prigioni; l'arena con i gladiatori in combattimento. Imponente si presenta il palazzo del re Erode. Molto animato il mercato. Bellissimo lo scorcio del lago artificiale. Particolarmente emozionante il lebbrosario!
Molti gli animali posizionati nel presepe; a dimostrazione dello spirito della manifestazione, tutti sono molto ben custoditi e soprattutto rispettati e coccolati. Le vie larghe e spaziose insieme alle piazze alberate del centro di Vejano accolgono il visitatore che non trova difficoltà di parcheggio per la propria auto. La rappresentazione si terrà il 26 dicembre, l'1 e il 6 gennaio a partire dalle ore 17

Corriere di Viterbo Venerdì 23 Dicembre 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia