Giunge alla sesta edizione, a Viterbo, la mostra concorso di artigianato artistico organizzata dalla Cna, con la collaborazione della Cooperativa Girolamo Fabrizio, nelle sale del Museo della Ceramica della Tuscia. Il tema è sempre lo stesso,  "Forme e colori della terra di Tuscia", ma stavolta dovrà essere declinato in "tutti i toni del rosso", come hanno stabilito gli artigiani della presidenza di Cna Artistico e Tradizionale. L'evento è in calendario la prossima primavera ma sono aperte, fino al 29 febbraio, le iscrizioni alle tre sezioni, riservate due agli addetti delle imprese artigiane -"artigianato artistico tradizionale"e "artigianato artistico innovativo"-, una agli studenti degli Istituti con indirizzo artistico -"artigianato artistico quale terreno di ricerca e sperimentazione per la Scuola"-. In base al regolamento, il manufatto in concorso  "dovrà essere inedito e dimostrare elevata capacità tecnica esecutiva. Il rosso sarà espresso attraverso l'uso dei materiali e/o il decoro e/o altri elementi."
"L'appuntamento di primavera con i mestieri d'arte si è consolidato, nel tempo, sia per il numero importante delle partecipazioni e per l'alto livello qualitativo delle opere presentate, sia per l'attenzione, ogni anno più forte, manifestata dal pubblico - afferma Daniela Lai, presidente provinciale di Cna Artistico e Tradizionale-. Abbiamo visto confermati da un lato il risveglio di interesse per l'artigianato artistico, anche se molta strada c'è ancora da fare sul piano della comunicazione del valore del pezzo fatto a mano, dall'altro la grande energia e la professionalità di un settore che ha una funzione strategica per il rilancio dell'economia, soprattutto quale attrattore di turismo."
"Stiamo lavorando per arricchire il programma della mostra concorso. É previsto, tra l'altro, un convegno che -anticipa Lai- farà il punto sulle politiche di promozione dei settori artistici, più che mai necessarie in tempi di crisi."
Anche Luigia Melaragni, segretaria provinciale della Cna, parla di  "impegno rafforzato dell'associazione per l'artigianato d'arte", auspicando
"piena consapevolezza dell'importanza di questa risorsa da parte delle istituzioni. Devo ringraziare -sottolinea- la Fondazione Carivit, in particolare il presidente, Francesco Maria Cordelli, per l'interesse mostrato verso la nostra iniziativa, tanto che ci è stata rinnovata l'opportunità di esporre le opere a Palazzo Brugiotti, e per gli interventi a sostegno delle attività artistiche e culturali, non ultimo l'ingresso della Fondazione nell'Osservatorio dei Mestieri d'Arte."
La partecipazione alla mostra concorso è gratuita
Corriere di Viterbo Martedì 10 Gennaio 2012

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia