Ultimo appuntamento per il Fabrica Festival 2012. Si conclude un'edizione che in tre appuntamenti ha portato circa 1500 spettatori al teatro "PalArte " di Fabrica di Roma. Il festival è iniziato l'8 gennaio con la carica esplosiva dei Funk Off per poi andare nel Salento il 15 con Arakne Mediterranea e infine domenica scorsa l'Orchestralunata che, reduce da molte apparizioni televisive, ha riscosso un tutto esaurito.

Si conclude Domenica 29 alle 17:30 (biglietto 5 euro) con un concerto molto atteso da tutti gli amanti del Fabrica Festival, infatti sul palco del Palarte arriverà la straordinaria Banda Osiris, che ha ormai assunto la condizione di "classico", incantando diverse generazioni per l'originalità, la fantasia e la vitalità dei loro spettacoli.

E dopo 30 anni di esistenza, questi musicisti, attori, cantanti, mimi e ballerini, continuano a mantenere, sostenuti da un professionalità rigorosa, la stessa creatività e freschezza dei primi tempi. In questo nuovo spettacolo danno una dimostrazione di come l'arguzia, la sottigliezza e il senso della commedia siano valori immutabili. La bravura di questi musicisti, capaci di esecuzioni complesse in costante movimento, è ogni volta una piacevole sorpresa: Beethoven e il mondo della canzone pop si mischiano in un costante, inarrestabile processo di assimilazione e riproposizione. Dominano la follia, la comicità, il calembour, tanto verbale quanto visivo, e il gusto per il non sense.

Il tutto sotto il segno di una splendida e libera anarchia, quella dei musicisti contro le classificazioni dei generi musicali, quella degli strumenti contro il loro ruolo di oggetti inanimati e quella di attori, non solo sul palco ma anche nella vita di tutti i giorni, contro una società che li vorrebbe sempre più ingabbiati in una lenta e inesorabile omologazione e privati del fuoco sacro della fantasia.

Corriere di Viterbo Sabato 28 Gennaio 2012

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia