É stata inaugurata nella ex chiesa di San Giovanni Battista degli Almadiani la mostra dal titolo
"Venanzo Crocetti. Sculture e opere su carta dal 1934 al 1998"
, curata dalla Fondazione Museo Crocetti di Roma e promossa dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Lazio, dal Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali dell'Università della Tuscia e dal Comune di Viterbo. Al taglio del nastro, oltre all'assessore alla Cultura di Palazzo dei Priori Enrico Maria Contardo, anche il presidente della Fondazione Venanzo Crocetti, Antonio Tancredi, la sovrintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Lazio, Anna Imponente, e la responsabile per le Arti Contemporanee Patrizia Ferretti. La mostra, con opere in bronzo e disegni, propone un'esauriente panoramica dell'attività creativa di uno dei più noti scultori italiani del XX secolo, già presentata nel prestigioso Palazzo Zenobio di Venezia e nei prossimi mesi ospitata in Giappone. L'esposizione si configura come un primo omaggio al Maestro in previsione delle significative iniziative che saranno a lui dedicate in occasione della celebrazione nel 2013 del centenario della sua nascita. Accanto alle opere con bagnanti, modelle, ballerine, cavalieri, tipici dell'universo espressivo di Crocetti, la tappa viterbese della mostra si arricchisce di una nuova sezione documentaria dedicata alle opere realizzate dal Maestro per edifici sacri pubblici e privati a Roma e nel Lazio. In occasione della mostra si terranno delle visite guidate gratuite rivolte alle scuole di ogni ordine e grado di Viterbo e provincia, a cura degli studenti di Storia dell'arte contemporanea del Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali dell'Università della Tuscia.
"Con la mostra dedicata a Venanzo Crocetti - ha sottolineato l'assessore Contardo - l'amministrazione comunale prosegue un percorso teso alla promozione, alla diffusione e alla più completa fruizione dell'arte, in particolare quella moderna. Siamo certi che questo evento, autentico omaggio a un grande e straordinario artista, realizzato con la preziosa e prestigiosa collaborazione del Ministero delle Attività culturali - Soprintendenza per i Beni Artistici ed Etnoantropologici, registrerà uno straordinario successo di pubblico."
La mostra, a ingresso libero, resterà aperta fino al prossimo 29 gennaio con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18
Corriere di Viterbo Lunedì 9 Gennaio 2012

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia