L’Università apre le porte alla musica

Questo sembra essere l'anno della musica per la Tuscia che, dopo la recente conclusione dei festival estivi, è già pronta ad accogliere l'apertura della stagione concertistica dell'Università. La manifestazione, giunta ormai alla sua settima edizione, rappresenta un appuntamento imperdibile per gli amanti della buona musica di tutte le età, nonché un vero e proprio punto d'orgoglio per la nostra cittadina, in procinto di divenire il palcoscenico di grandi artisti internazionali. La stagione concertistica nasce dalla volontà e dagli sforzi del direttore artistico Franco Carlo Ricci, che non solo si obera del duro lavoro per riempire la scaletta di nomi importanti, ma si impegna anche a trovare fondi per sostenere la manifestazione, una vera e propria impresa, in un momento in cui la scarsità di risorse vorrebbe l'arte ridotta a spesa superflua.
"La stagione concertistica dell'Università è un evento che ogni anno riscuote grande successo - ha dichiarato Ricci - resa possibile grazie anche al sostegno di Laziodisu, fondazione Carivit e, da quest'anno, Comune di Viterbo. Anche quest'anno siamo riusciti ad aggiudicarci artisti di spicco del panorama internazionale, ma sarà dedicato il giusto spazio anche a musicisti locali, come nelle scorse edizioni."
Chiamati ad esibirsi sul palcoscenico anche i vincitori del concorso "Giovani Musicisti" di Viterbo, Martina Russo e Alessandro Viale, due grandi talenti locali, in calendario assieme a grandi artisti da tutto il mondo. Come sottolineato dal professor Franco Carlo Ricci, quest'anno il Comune di Viterbo avrà un ruolo attivo nel promuovere la manifestazione, economicamente e logisticamente.
"Un po' colpevolmente, ci troviamo quest'anno, per la prima volta, a garantire il meritato supporto alla manifestazione - ha dichiarato l'assessore Contardo - anche se in tempi, diciamo, economicamente difficili per le amministrazioni locali."
"Il Comune ha fatto comunque il possibile per questo progetto - continua Contardo - occupandosi dei costi relativi all'affissione dei manifesti e stanziando risorse per la manifestazione vera e propria, anche allo scopo di valorizzare il profilo d'appetibilità turistica del Viterbese, con un'iniziativa di rilievo internazionale."
La rassegna sarà un'occasione per gli studenti della Tuscia per affacciarsi su un panorama musicale a loro desueto, come confermano le parole del direttore artistico:
"Sarà per gli studenti un'opportunità di arricchimento culturale, di entrare in contatto con un ambiente rispetto al quale i giovani sono sempre più estranei. Oltre tutto, gli studenti presenti verranno premiati con crediti didattici."
"Mi fa sempre piacere vedere lo stupore sul volto dei ragazzi che intervengono a queste occasioni - conclude Ricci - bombardati come sono da media di facile accesso, capita spesso che non abbiano mai assistito ad un concerto orchestrale in teatro."

Ricordiamo che la stagione si aprirà il 2 ottobre, con il primo concerto nell'auditorium di Santa Maria in Gradi, proseguendo con un'agenda fitta di appuntamenti fino alla chiusura del prossimo 5 maggio

Alessandro Bruni
Corriere di Viterbo Martedì 27 Settembre 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia