La benedizione della statua di Rosa? Di inedito c'è anche un'altro aspetto religioso: ospiterà al suo interno una reliquia della Santa, una parte della veste.
Ieri mattina intanto a San Sisto un'anteprima della "pesata" di Fiore del Cielo - quella ufficiale come di consueto sarà il 2 settembre - risultata una Macchina magra.
Sulla bilancia dell'Aves 43,5 quintali, cui vanno aggiunti circa 3,5 tra leoni, angeli e impianto audio.
A ricevere la reliquia dalle mani della abbadessa del monastero delle Clarisse di Santa Rosa, suor Annunziata Campus, è stato il costruttore Loris Granziera, lo stesso che aveva lanciato l'idea di benedire la statua.
"Ma questa - dice - stavolta è arrivata da un Facchino.
Così abbiamo contattato le suore, che dopo l'okay della Curia ci hanno consegnato una parte della veste di Rosa, inserita in una bustina.
Ora si trova sulla statua, dove resterà per tutti i cinque Trasporti di Fiore del Cielo."
La proposta è stata subito ben accettata dalle Clarisse.
"Suor Annunziata - continua Granziera - ha detto di aver accolto questa novità con grande piacere, apprezzandola molto, così come l'aver benedetto la statua, che hanno potuto vedere."
La Macchina intanto è dimagrita. Ieri mattina l'esercito ha provveduto a dare una prima indicazione sul peso. "La "pesata" è stata necessaria - spiega il costruttore - per una verifica sulla struttura e sul baricentro: a sinistra e a destra è ben centrato, mentre la parte anteriore è leggermente più pesante, visto che ci sono più elementi."Il risultato sulla bilancia: 43,5 quintali.
"Altri 3,5 - aggiunge Granziera - vanno calcolati per leoni, angeli e impianto audio, non ancora assemblati.
Lasciando qualcosa per gli imprevisti, il 2 settembre contiamo di arrivare al massimo a 48 quintali."
Il "Sollevate e fermi" sulla carta sarà quindi meno traumatico.
"Siamo riusciti a contenere il peso grazie all'utilizzo di soluzioni leggere, come nel caso delle tre fasce in alluminio, anche se questo ha comportato un lavoro maggiore di quanto preventivato.
Ma in generale abbiamo avuto accortezza sul tema in tutto, calcolando nel progetto il peso di ogni elemento per eccesso.
Il massimo, teoricamente - conclude Granziera - non superava i 49 quintali.
Alla fine dunque non potevamo avere sorprese."
Se non positive.

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia