Il capoluogo viterbese, infatti, è stato scelto per la prima volta come set per il VI forum internazionale dell'informazione sulla tutela della natura, intitolato
"Ambiente e sviluppo per il Sud del mondo"
, che si terrà dal 25 al 28 novembre, presso Domus La Quercia.
"Abbiamo scelto Viterbo - spiega Gian Paolo Marchetti presidente della Greenaccord, l'associazione che organizza l'evento - per la sua particolarità ambientale e territoriale.
Sappiamo che stanno costruendo un aeroporto e la Tuscia sarà quindi un polo turistico, se non altro per quanto riguarda i trasporti.
Vogliamo, quindi, con il forum, a cui parteciperanno ministri,docenti, giornalisti da tutto il mondo, dare maggior rilievo al patrimono culturale, ambientale, artistico viterbese, ricco di storia e fascino, che risiede soprattutto nel suo artigianato e nella bontà dei suoi prodotti tipici.
Gli ultimi forum si sono svolti nella provincia di Roma, ma l'ampia collaborazione con gli enti provinciali locali, ci ha permesso di realizzare l'importante convegno nell'antica città di Viterbo."
Quattro giorni, quindi, in cui il mondo dell'informazione globale si interroga sullo stato di salute del pianeta, sull'allarme ecologico, sul collasso socio-ambientale e sulla responsabilità della comunità mondiale nel risolvere una crisi che rischia di compromettere seriamente gli equilibri territoriale ed economici di tutti i paesi del pianeta, non solo quelli in via di sviluppo dove il problema di impatto ambientale e sviluppo sotenibile è solo più esplicito e manifesto,ma ciò non significa che non coinvolga tutte le realtà della comunità internazionale.
"La crisi economica - continua il presidente di Greenaccord - che sta colpendo l'intero globo, è figlia di un sistema finanziario che non funziona e non sostiene assolutamente le politiche ambientali e sociali universali."
Al forum, presentato in conferenza stampa dal presidente della Provincia Mazzoli e dall'assessore comunale all'Agricoltura Bartoletti, interverranno personalità importanti del mondo scientifico, economico e della comunicazione,come l'ex ministro della cultura del Mali, Diadiè Dagnoko, l'economista del Cile, Marcel Claude o uno degli espertimondiali in tema di sostenibilità, Joseph Tainter.
Circa 100 giornalisti si confronteranno sul rapporto ambiente ed economia, su come migliorare la qualità della vita senza danneggiare l'ambiente.
Differenti sarranno le relazioni degli esperti sulla delicata questione ecologica:i limiti delle risorse per alimentare lo sviluppo,come la teconologia e l'informazione può sostenere l'ecologia, come superare i modelli economici e sociali che condannano il sud del mondo e creare nuove politiche sostenibili, il conflitto tra bioenergie e alimentazioni e come le arti del cinema e narrativa possono essere veicolo di comunicazione ambientale.
La giornata del 25 si aprirà con l'intervento del ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia