La macchina Fiore del Cielo in assemblaggio

 Fiore del Cielo
Anteprima di "Fiore del Cielo". Non sarà stata proprio come la sera del Trasporto, ma almeno si è potuto cominciare a intravedere l'anima della nuova Macchina di Santa Rosa.
Ieri l'altro infatti al capannone di Rocchetti, su strada Tuscanese, per la prima volta sono state assemblate le parti principali del Campanile che cammina ideato da Arturo Vittori.
Una prima visione della struttura, sulla quale mancano ancora la base, le decorazioni, gli angeli, l'impianto di illuminazione e la statua della Santa.
Tutto materiale che si sta perfezionando all'interno del capannone e al laboratorio di Vittori a Bomarzo.
Dopo la prova del traliccio di domenica scorsa, la Macchina dunque si è alzata di nuovo, ma stavolta con le tre fasce in alluminio color oro che la avvolgono e che custodiscono le tre sfere, la prima e più grande delle quali – quella più in basso – è stata posizionata al suo posto.
Subito dopo la prova, Fiore del Cielo è stata subito smontata di nuovo, per poter terminare il lavoro prima che il tutto venga portato e definitivamente assemblato al ponteggio di San Sisto, probabilmente già prima di Ferragosto.

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia