Nel monumento naturale Forre di Corchiano sabato 2 luglio a partire dalle ore 19.00 una serata dedicata al mondo dei pipistrelli. Sono numerose le false credenze ancora oggi restano profondamente radicate nelle culture popolari, sebbene sbagliate e prive di fondamento. È importante sapere che, diversamente da quanto riportano antiche dicerie, i pipistrelli non si infilerebbero mai volontariamente nelle capigliature degli umani. Qualsiasi tipo e specie.
Inoltre, il genere europeo non si scava una tana, né si fabbrica un nido e non altera nemmeno il suo rifugio in nessun modo con l'asportazione o l'accumulo di materiale, eccezion fatta per le loro deiezioni. I pipistrelli sono fatti di acqua, proteine e sali minerali come gli altri animali e non contengono affatto principi attivi dalle proprietà afrodisiache. Ciononostante nella cultura occidentale i pipistrelli sono da sempre percepiti nell'immaginario collettivo come simboli del demonio, per cui il diavolo e i demoni in generale vengono rappresentati proprio con le ali di questa specie animale. Questi volatili notturni nel loro complesso vengono quindi erroneamente assimilati ai vampiri che si nutrono di sangue umano.
Ma in alcuni paesi il pipistrello è portatore di significati positivi. In Cina ad esempio è simbolo di fortuna, in Australia è il creatore dell'acqua e delle forme di vita che la abitano e le antiche culture dell'America latina lo veneravano e lo ritenevano un intermediario degli dei. L'appuntamento con questo particolare mondo è quindi per le 19 presso la bottega delle Buone pratiche. Dopo uno spuntino al sacco (a cura dei partecipanti) e una breve spiegazione, alle 21,15 si svolgerà la visita al monumento naturale
Corriere di Viterbo Giovedì 30 Giugno 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia