Dopo i tanti "No" al Corridoio Tirrenico, l'invito al "Sì", arriva dalla Cna di Tarquinia e Viterbo che invitano politici e cittadini contrari all'autostrada al senso di responsabilità in nome del progresso, dell'economia e del futuro dei giovani. Dato per imminente l'inizio dei lavori per la realizzazione del tracciato autostradale. La Cna interviene a voce di Suriano e Melaragni:
"Si superino le polemiche nell'interesse del territorio - dichiarano - diamoci tutti da fare, con senso di responsabilità, affinché vadano in porto i progetti per la crescita di questa terra. Ce lo impongono la crisi economica e la necessità di guardare al futuro delle imprese e dei giovani."
Luigia Melaragni, segretaria provinciale della Cna, e Pierluigi Suriano, presidente della Cna di Tarquinia, chiedono siano superate le polemiche.
"L'opera assume un ruolo strategico nel sistema delle infrastrutture viarie e di trasporto.- riferiscono i due presidenti della Cna - Anche il Focus Impresa e Lavoro della Tuscia Viterbese, che riunisce la Camera di Commercio, le associazioni imprenditoriali, Cna compresa, le organizzazioni sindacali e a tutela dei consumatori, la ha individuata tra le condizioni prioritarie per il rilancio economico e sociale, insieme con il completamento della Trasversale Orte - Civitavecchia, la piena operatività dell'Interporto Centro Italia di Orte, il raddoppio e la variante della Cassia."
Con questi obiettivi Melaragni e Suriano si accingono nelle prossime settimane ad un incontro con gli enti camerali di Grosseto e Livorno, per verificare eventuali azioni a sostegno della realizzazione del tracciato autostradale.
"In una provincia con una dotazione infrastrutturale arretrata e insufficiente, potenziare e mettere in sicurezza la rete viaria significa lavorare per lo sviluppo, - continuano i due presidenti - purché, certamente, sia garantita la compatibilità delle opere sotto il profilo ambientale. L'autostrada, con parere favorevole del consiglio comunale di Tarquinia, è stata definita rispettosa della qualità del territorio. Riteniamo poi altri aspetti al centro della polemica, del tutto pretestuosi. Per ciò che riguarda il pedaggio, per esempio, va apprezzato l'impegno del sindaco per ottenere l'esclusione dei residenti dal pagamento."
La Cna continua invitando tutti a compiere uno sforzo e a condividere il progetto:
"Vorremmo - concludono - che si riflettesse sui riflessi positivi dell'apertura, data per imminente, del cantiere dell'autostrada a Tarquinia, in un momento di eccezionale difficoltà per l'economia e di mancanza di occupazione. Dobbiamo fare in modo, a tale proposito, che sia garantito alle imprese locali il pieno coinvolgimento nei lavori in programma. Ci auguriamo che questo obiettivo sia sostenuto dall'intera comunità"
Anna Maria Vinci
Corriere di Viterbo Venerdì 2 Settembre 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia