"Siamo pronti a raccogliere la sfida, dobbiamo avere la capacità di far sì che il pubblico migri da un teatro storico come quello dell'Unione ad uno spazio nuovo."
Questa la sfida con cui l'amministrazione comunale alza il sipario sulla nuova stagione teatrale che prenderà il via il 29 ottobre. Edizione nuova location nuova. Con il teatro dell'Unione chiuso causa lavori di ristrutturazione, la rassegna, grazie alla sinergia tra Comune e Università della Tuscia, si sposterà all'auditorium di Santa Maria in Gradi nella cittadella universitaria.
"Oltre 260 posti a sedere - ha esordito l'assessore alla cultura, Enrico Maria Contardo durante la presentazione di ieri - e un Auditorium trasformato in un teatro di tutto rispetto. Nonostante la chiusura temporanea dell'Unione, "Sipario aperto" sarà ricco di grandi artisti. Nove gli appuntamenti del cartellone cui faranno da spalla anche due serate musicali curate da Tuscia in jazz e due spettacoli gratuiti dell'associazione Astarte per i piccoli delle scuole elementari e medie. Un cartellone ricco, quindi, ma un prezzo degli abbonamenti più basso dello scorso anno."
Una soddisfazione condivisa dal direttore artistico Stefano Porri.
"L' Auditorium - ha esordito Porri - si appresta ad ospitare una stagione che ha in cartellone le pietre miliari del teatro italiano. Viterbo tornerà ad essere il palcoscenico delle prime nazionali."
Ampio il ventaglio di spettacoli proposti dalla rassegna: dalla commedia brillante ai grandi classici del teatro moderno, fino al teatro comico. Dal 29 ottobre al 5 aprile Viterbo sarà crocevia di attori di grande professionalità. Ad alzare il sipario sulla rassegna teatrale sarà "Gin Game" il grande e divertente spettacolo con Valeria Valeri e Paolo Ferrari che riprendono quello che fu il loro cavallo di battaglia. Avanti tutta il 26 novembre con "Molière a sua insaputa" con l'intramontabile Paolo Hendel. Porte aperte all'Auditorium anche il 20 dicembre con "Il mare" con Paolo Poli. Giusto il tempo di riprendere fiato che il 7 e 8 gennaio che "Sipario aperto" presenterà la prima di "Non aspettarmi a cena" scritto, diretto e interpretato da Piermaria Cecchini. Il 22 gennaio sarà invece la volta di "Open Day" con Angela Finocchiaro e l'11 febbraio di Gaspare e Zuzzurro, i due funambolici folletti della risata che porteranno in scena
"Non c'è più il futuro di una volta"
. E ancora
"Tutto quelle che le donne (non) dicono"

con Francesca Reggiani il 10 marzo, "La ragione degli altri" con Carlo Vitale il 25 marzo e gran finale 4 e 5 aprile con Ben Hur con Paolo Triestino. I biglietti sono disponibili presso il punto vendita Underground di Viterbo in via della Palazzina o la sera di ogni spettacolo due ore prima dell'inizio presso il al botteghino dell'Auditorium in via Santa Maria in Gradi 4. Sono previste tariffe agevolate per gli studenti e i giovani

Elisa Conti

Corriere di Viterbo Domenica 16 Ottobre 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia