Da domani e per due week end e fino al primo novembre a San Martino al Cimino torna la "Sagra della castagna": una serie di eventi di particolare interesse folcloristico - ambientale ed economico. Le tipiche casette della frazione viterbese ospitavano i sudditi di donna Olimpia Pamphili Doria all'interno del borgo del XVII secolo che era dotato di tutto quanto necessitasse (spacci,osterie,divertimenti organizzati). La principessa aveva esentato i sudditi dal pagamento delle tasse, voleva essere benvoluta creando attorno a sè un nutrito stuolo di sudditi, al punto di stabilire una dote alle ragazze che dopo il matrimonio avessero scelto di rimanere nel paese. Attualmente San Martino possiede un Centro commerciale naturale, formato da 35 commercianti, che si sono organizzati per dare vita a un servizio di shopping nel borgo all'insegna della cortesia, della convenienza e della qualità della vita. Il programma della sagra partirà domani mattina alle 9 e 30 con l'inaugurazione della mostra "San Martino vista dal cielo", presso il museo dell'Abate, in piazza dell'Oratorio. Alle 16 sarà presentato il libro
"La chiesa abbaziale di San Martino al Cimino e il museo dell'Abate"
,presso l'abbazia. Avanti tutta alle 21 con la rappresentazione teatrale "Diteje sempre de sì" di De Filippo, a cura della compagnia teatrale Sammartinese, presso la sala "Granaio" in piazza Nazionale. Il ricco programma procede domenica mattina alle 10 con il concorso ippico sociale che si svolgerà presso l'Asd "Tuscia sport equestri". Tra le 10 e 30 e le 12 e 30 nelle piazze Buratti, Piccolomini e Nazionale, verranno cotte e distribuite a tutti i presenti castagne a volontà. Sempre alle 10 e 30 palazzo Doria Pamphilj ci sarà un'esposizione e degustazione di prodotti tipici locali mentre alle 12 e 30 apriranno gli stand eno-gastronomico con menù tipico presso il "Cantinone" del palazzo. Una kermesse che coinvolgerà tutto il paese con una serie di dimostrazioni sportive per tutte le vie. Durante tutte le giornate, inoltre, in piazza Piccolomini sarà allestito un mercatino artigianato, antiquariato e modernariato, La "Sagra delle castagne" tornerà giovedì 27 ottobre alle 17 e 30 con il convegno
"La castagna e lo sviluppo locale dei Cimini"
che si terrà a palazzo Doria Pamphilj. Sabato 20 ancora castagne a volontà per tutti i gusti, senza però tralasciare la solidarietà e la prevenzione. Domenica 10, infatti, alle 10 l'associazione diabetici della provincia di Viterbo, in piazza Buratti, farà il monitoraggio gratuito della glicemia. Spazio dedicato ai più piccoli con il parco giochi dei bambini in piazza Piccolomini. Lunedì 31 ottobre ancora protagoniste indiscusse le castagne e i prodotti tipici locali, mentre a partire dalle 19 stand eno-gastronomico presso il "Cantinone" del palazzo Doria Pamphilj. La serata sarà allietata dall'accompagnamento musicale di Roberto-live. Martedì primo novembre dalle 10 e 30 alle 12 e 30 cottura e distribuzione di castagne presso piazza Buratti, piazza Piccolomini e piazza Nazionale. Alle 17 seguirà la visita guidata gratuita dell'abbazia e del Palazzo Doria Pamphilj. Una manifestazione per grandi e piccini che per due fine settimana punterà i riflettori sulle specialità di casa nostra
Corriere di Viterbo Venerdì 21 Ottobre 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia