Serata finale, oggi, al teatro dei Calanchi, della rassegna "Pianofor3", che ha già visto esibirsi il trio tutto femminile composto da Isa D'Alessandro, Annarita Colaianni e Clara Graziano, venerdì sera, e la coppia costituita da Raffaello Simeoni (voce e strumenti etnici) e Paolo Paniconi (pianoforte), ieri sera. Stasera, alle 21,15, la chiusura è affidata a Rocco De Rosa con "Rotte distratte", trasmigrazioni tra il jazz e le nuove musiche.

Il pianista e compositore lucano Rocco De Rosa, vive e lavora a Roma dal ‘95. La sua attività musicale si divide tra il lavoro di compositore in diversi ambiti artistici in particolare cinema (Moretti, Olmi, Reali, Miniero, Genovese, La Nubile, Astuti) documentari, televisione, teatro e danza. Come pianista dirige per molti anni il gruppo multietnico "Hata", un progetto nato in seguito alla pubblicazione nel 1996 del cd "Trasmigrazioni" curato dallo stesso De Rosa con Daniele Sepe e Paolo Fresu.
Il concerto di stasera fa riferimento al suo penultimo lavoro "Rotte Distratte", che ha rappresentato un ritorno alle sonorità e alla musicalità più strettamente legate alla cultura mediterranea attraverso un particolarissimo incrocio tra minimalismo, jazz e musica popolare, un discorso musicale che si è ancor più precisato nell'ultimo cd "Trammari" disco che vede come ospiti, tra gli altri, musicisti quali Ralph Towner e Maria Pia De Vito. Informazioni e prenotazioni: 347.1103270

Corriere di Viterbo Domenica 27 Novembre 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia