Grandissimo successo, lo scorso 26 dicembre, per la terza edizione del presepe vivente tenutosi presso il borgo Monte Cavallo. Più di cinquecento visitatori hanno affollato le strade e le grotte del piccolo borgo, accompagnati da una suggestiva voce narrante. Il presepe nasce da un'idea dei giovani del Comitato festeggiamenti Sant'Eutizio Martire, che nel corso dell'anno hanno lavorato in forte sinergia con la "classe 1972" per l'organizzazione della festa del Santo Patrono, che si svolgerà nel mese di maggio. Grazie alla fedele ricostruzione di scenari, musiche, personaggi della piccola Betlemme, i visitatori si sono potuti immergere nell'atmosfera e nella vita di quel tempo.
Oltre alla degustazione di prodotti tipici, come formaggio di pecora, vin brulé e pizzette fritte, caratteristici anche gli animali che hanno completato lo scenario, tra i quali alpaca, muli e pecore.
I visitatori hanno potuto, inoltre, osservare rappresentazioni di scene di vita quotidiana, come l'harem arabo con la presenza del terribile Erode, la prigione con i centurioni romani, il mercato, il bazar, i principali mestieri dell'epoca, fino ad arrivare alla grotta per ammirare la Natività. Il presepe ha colpito l'immaginazione dei visitatori per la fedeltà e il realismo delle sue scene. Sarà nuovamente visitabile il 1° e 6 gennaio (con l'arrivo dei Magi) dalle ore 17 alle ore 20

Federica Santini
Corriere di Viterbo Venerdì 30 Dicembre 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia