Mini Festival Città di Viterbo tutto esaurito

Si è rivelata locationm troppo piccola il Teatro San Leonardo di Viterbo, che ha ospitato la serata finale della 12ª edizione del Mini Festival "Città di Viterbo", kermesse musicale per concorrenti tra i 6 ed i 18 anni (divisi in tre categorie), che l'Associazione "Omniarts" - in collaborazione, tra gli altri, con il Corriere di Viterbo - ha organizzato con il patrocinio ed il contributo della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo e dei Comuni di Viterbo, Monte Romano e Ronciglione, e che ha fatto parte degli eventi di promozione della solidarietà portati avanti da "Viterbo con Amore".
Davvero improbo il lavoro per la giuria di qualità, presieduta dal giovane tenore Antonio Poli, e che vedeva tra i dodici componenti anche cantanti affermati in tutto il mondo (il baritono Alfonso Antoniozzi) o giovani emergenti in forte ascesa (Amana Melomè, cantante jazz che ha appena inciso il suo primo cd, "Indigo red").
Ecco i verdetti: Categoria 6-10 anni 1) Giulia Anesini (10 anni, Viterbo), con il brano "Primavera" (m.
Rei); 2) Giulia Seminatore (10 anni, Blera) "Destinazione Paradiso" (g. Grignani); 3) Lucrezia Bani (6 anni, Roma), "Pippo non lo sa" (Trio Lescano) Categoria 11-14 anni 1) Dario Guidi (14 anni, Fabrica di Roma) "Il mare d'inverno" (e.
Ruggeri); 2) Vito Fasano (12 anni, Brindisi) "Perdere l'amore" (m. Ranieri); 3) Federica Franza (14 anni, Roma) "Come saprei" (Giorgia) Categoria 15-18 anni 1) Chiara Lucaccioni (16 anni, Viterbo) "Brivido caldo" (Matia Bazar); 2) Chiara Saveri (17 anni, Tre Croci) "Quando nasce un amore" (a.
Oxa); 3) Mirko Andreoli (18 anni, Viterbo), con il brano "e ruberò la luna" (Negramaro). i viterbesi, dopo anni di "buio", sono tornati a vincere il Mini Festival; l'ultimo era stato Antonio Poli, nel 1998.
Il premio della stampa per la migliore interpretazione è stato assegnato a Chiara Fersini. L'organizzazione ha poi assegnato il "Premio simpatia" alla piccola Cristina De Luca ed il "Premio fedeltà" a Mirko Andreoli, che ha partecipato al suo dodicesimo Mini Festival (record che potrà solo essere uguagliato…) dopo averne vinto la prima edizione, nel lontano 1997.
Hanno preso parte allo spettacolo "vecchie glorie" come Chiara Anselmmi, Federico Castelli e Luca Tallevi, nonché graditi ospiti come Fabrizio Urbani e la Costa Volpara, che ha presentato una breve ma intensa live session di spessore e qualità.
Uno dei giurati - Giorgio Sdinami, autore viterbese della scuola di Mogol - ha presentato anche l'inno ufficiale dell'Associazione Giovani Diabetici Italiana, recentemente inciso con la partecipazione di giovani interpreti del Mini Festival, come Chiara Anselmi, Lucrezia Cucciante e Gian Marco Piccini.
La serata è stata presentata, al solito, da Pierluigi Alberti con la supervisione di Paolo Moricoli.
Ai primi tre classificati di ogni categoria è andato il trofeo con l'essclusivo logo del Mini Festival "Città di Viterbo"; il primo della categoria dei "grandi" potrà, inoltre, incidere un cd demo

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia