Il martedì grasso, per alcuni anni, è stato caratterizzato dalla bellissima sfilata del "Carnevale dei Bambini" organizzata dal 1° circolo didattico e rientrante in un progetto didattico del Pof.
Tra le mascherate a tema, si ricordano Pinocchio, Peter Pan, Mozart, Le quattro stagioni. Ormai è il secondo anno che questo evento, che aveva assunto una certa originalità a carattere regionale, non viene più organizzato.
Per far divertire anche i più piccoli e renderli protagonisti, lo scorso anno, l'assessore al Turismo e Spettacolo Carlo Angeletti aveva preparato un allegro pomeriggio di festa presso la discoteca Arabesk con la partecipazione delle Winks, le fatine tanto amate dalle bambine che ha ottenuto un enorme successo, dato che questi personaggi dei cartoni animati erano molto in voga in quel periodo.
Nell'edizione 2009 del Carnevale, invece ci ha pensato la Pro loco. Il presidente Gabriele Aleandri ha raggruppato ben 16 associazioni della Bassa Tuscia e darà vita al
"Carnevale provinciale dei ragazzi"
che si svolgerà lunedì 23 nel primo pomeriggio.
Il corteo mascherato (ogni Pro loco ha organizzato un gruppo di circa 50 ragazzi dai 9 ai 16 anni) sarà accompagnato da 8 bande musicali dei diversi paesi partecipanti.
Per l'occasione sarà presentato il Puccio dei ragazzi, che avrà le sembianze di un Arlecchino e che è stato realizzato dai giovani che hanno partecipato al
"corso per allestimento di opere scenografiche per il carnevale"
che si è svolto presso i locali dell'Istituto Statale d'Arte "Midossi", grazie alla disponibilità del preside Chericoni che ha messo a disposizione la struttura mentre le lezioni sono state tenute da Enea Cisbani, Giuseppe Cinquepalmi e Sabrina Salvatori.
Le Pro loco che hanno aderito all'iniziativa sono quelle di Bagnaia, Soriano nel Cimino, Bomarzo, Monterosi, Magliano Sabina, Ronciglione, Mazzano Romano, Monte Romano, Castel Sant'Elia, Nepi, Corchiano e Rignano Flaminio.
Le maschere sono a tema libero. Il percorso sarà lo stesso del carnevale civitonico dei grandi, da piazza della Liberazione fino a piazza Matteotti.
Nel frattempo l'auspicio è che anche quest'anno l'Amministrazione possa organizzare un altro spettacolo, magari con altri personaggi dei cartoni animati che piacciono tanto ai bambini

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia