Don Bosco: la salma del Santo arriva a Tarquinia

Storico evento: la salma di Don Bosco arriverà in città.
"Lunedì 27 aprile - afferma Monsignor Cono Farringa - avremo l'onore e la gioia di accogliere per la prima volta il corpo di San Giovanni Bosco, patrono della gioventù e fondatore della famiglia Salesiana."
Il Santo, che ricevette la chiamata divina in un sogno all'età di nove anni, dedicò tutta la sua vita ad aiutare i più bisognosi.
Celebri le sue missioni in Argentina, terra di emigrati italiani, dove portò magistralmente la parola di Dio.
Il suo messaggio educativo si condensò attorno a tre parole di grande valore: ragione, religione, amorevolezza. Il programma della giornata prevede l'arrivo della salma, intorno alle ore undici, accolta dalla cittadinanza in piazza Trento e Trieste, dinanzi al palazzo comunale ed alla presenza del sindaco Mazzola, del vescovo Monsignor Carlo Chenis, delle autorità cittadine e dei ragazzi delle scuole elementari e medie.
Il feretro verrà poi spostato in piazza San Giovanni dove avrà luogo anche l'esortazione del Vescovo ai ragazzi e una preghiera a Don Bosco.
Subito dopo è previste, nella chiesa antistante la piazza, una celebrazione eucaristica con la partecipazione di tutte le comunità parrocchiali della città guidate dai rispettivi parroci.
"La salma - conclude il prelato - si fermerà sino alle 15.30 all'interno della chiesa di San Giovanni per offrire la possibilità ai fedeli di venerare il corpo di San Giovanni Bosco.Invito tutta la cittadinanza a partecipare a questo storico evento"

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia