Per non dimenticare il bombardamento aereo che ha colpito Soriano il 5 giugno del 1944, l'amministrazione ha organizzato una cerimonia commemorativa per ricordare le numerose vittime.
Un evento tragico che ha segnato per sempre il paese cimino. Il bombardamento del giugno 1944 da parte degli alleati, oltre a far fuggire i pochi tedeschi rimasti, causò molti morti civili, rase al suolo diversi quartieri e ridusse all'impotenza il locale movimento di resistenza.
Il ricordo di quella catastrofe, sempre vivo nella mente di molti cittadini, privò della casa tanti sorianesi e creò molti lutti.
Un giorno dedicato alla memoria storica che non serve solo a far rivivere i ricordi, ma anche ad invitare al rigore morale e al rispetto del senso di giustizia.
La cronaca cittadina, prima di quel bombardamento aereo del 5 giugno, non registrava eventi di particolare importanza.
Infatti secondo le testimonianze dell'epoca, per molti sorianesi la guerra era ormai finita e il peggio passato.
L'arrivo delle truppe alleate a Roma era una garanzia di sicurezza e di libertà. In realtà la popolazione era convinta che Soriano non sarebbe mai stato bombardato. E invece alle ore 19,20 del 5 giugno '44, sono stati sganciati numerosi grappoli di bombe, che hanno distrutto i rioni Concia, Piazza Nuova e Santa Rosa.
Le vittime sono state 188 e 250 le case distrutte, altre 300 danneggiate. Danni per 150 milioni di lire. Questa la nuda cronaca dei minuti di inferno. É per non dimenticare tutto questo, che ogni anno puntualmente a Soriano vengono messe in piedi una serie di iniziative che cercano di ricordare quei momenti.
Il programma della giornata prevede alle 18,15 la Messa presso la chiesa di Sant'Agostino in suffragio delle vittime e a seguire la deposizione della corona di alloro presso la lapide in via Vittorio Emanuele.
Alle 21 al chiostro ci sarà il concerto del coro polifonico "f. Suriano", diretto dal maestro Andrea Fagioni. Parteciperanno ai canti anche le classi quarte della scuola elementare e gli studenti della scuola media

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia