L'Ottava medievale ad Orte

"Bonifacius pp. IX solemniter celebravit a.d. 1396" Questo l'incipit della 38° Ottava de Santo Egidio, che si apre domani nell'antica città di Orte, per la ricorrenza del santo patrono.
Un tuffo in pieno medioevo per rievocare la celebrazione solenne voluta da papa Bonifacio Ix, con le stesse indulgenze della Porziuncola di Assisi, che si festeggiava con grande impegno pubblico così come era codificato negli Statuti comunali.
Fino al 13 settembre, l'Ente Ottava medievale promuove e coordina i festeggiamenti: cortei in costume storico, feste e spettacoli, cantine e locande aperte in itinerari gastronomici medievali, all'interno delle 7 contrade, la Fiera dei campanelli, giochi e tombole, visite nella Orte sotterranea, ai musei e all'osservatorio astronomico, sempre aperti, fino a culminare nella contesa del Palio degli Arcieri, la disputa dell'Anello d'argento tra gli arcieri delle contrade.
Un evento a cui lavora tutta la comunità nell'intero anno, per farne un'offerta turistica e culturale eccezionalmente raffinata.
Il programma, nutritissimo, inizia domani alle 21,30 con OperaOrte concerto lirico in piazza Manni. Lunedì 31, alle 21.30, la solenne processione con la statua del patrono, lo spettacolo pirotecnico e la benedizione dei gonfaloni e degli arcieri.
Martedì 1 settembre, alle 6, si saluta l'alba con colpi scuri in onore del santo; alle 11,30 la messa solenne concelebrata dal vescovo Romano Rossi, nella chiesa di Santa Maria Assunta.
La sera, concerto della banda musicale, lancio del pallone aerostatico e spettacolo pirotecnico sul Tevere.
Giovedì 3, il medioevo e le sue atmosfere inondano le vie e le piazze del paese con lo spettacolo itinerante "i giullari di corte", poi "Lo gusto de lo medioevo" specialità gastronomiche nelle taverne e nelle vie e tanti giochi in fiera.
Venerdì 4, è la festa della contrada San Biagio, con il mercato medievale di arti e mestieri e lo spettacolo itinerante del "Duo malandrino".
Alle 20 aprono le taverne delle 7 contrade e alle 20,30 parte il corteo di rappresentanza della contrada, poi gli straordinari, scenografici e colorati giochi di bandiera degli sbandieratori di Soriano e di Orte e il teatro con "Ecce vestitus".
Sabato 5, mercato medievale, taverne nelle contrade e spettacoli itineranti. Domenica 6, dopo la corsa podistica del X Trofeo delle sette contrade e il V Motoraduno, si torna al medioevo con la "Disfida a suon di Tamburo" e il Giuramento del Podestà, maggiorenti e nobiltà contradaiola assistono al dono dell'anello d'argento.
"Guanto di sfida tra le contrade"
è lo spettacolo di chiusura. Lunedì 7, festa delle contrade San Giacomo e San Sebastiano. Martedì 8, festa delle contrade Porcini e Sant'Angelo e mercoledì 9, festa delle contrade San Giovenale e Olivola con spettacoli itineranti, corteo storico di rappresentanza e locande aperte.
Giovedì 10, "Giardini in vaso", taverne e spettacoli itineranti. Venerdì 11, concerto medievale, spettacoli, taverne, mercato e sabato 12, "Sonar de tamburo" convegno di Lincoln Almada e concerto, poi taverne, spettacoli e giochi.
Domenica 13, chiusura dell'Ottava di Sant'Egidio e giornata del Palio degli arcieri con sbandieratori grande corteo storico e estrazione della lotteria di Sant'Egidio.
Info: 0761/493148 e www.ottavamedievale.it. di Virginia Catanesi

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia