pARTIcolari 2011

Al via la dodicesima edizione di "pARTIcolari", manifestazione culturale e artistica organizzata dall'associazione Juppiter. Per quest'anno, "pARTIcolari" ha deciso di rinnovarsi totalmente, adottando una formula definita "a carovana". Dallo scorso 28 novembre, infatti, il minibus di Juppiter ha cominciato il suo viaggio in giro per il Lazio, con un itinerario fitto di eventi, come dichiarato ieri mattina da Salvatore Regoli, fondatore e guida dell'associazione, nel corso della conferenza stampa inaugurale a Palazzo Gentili, alla presenza dell'assessore provinciale Giuseppe Fraticelli e del consigliere provinciale e vicesindaco di Capranica, Angelo Cappelli. Dopo le tappe di Vetralla e Soriano nel Cimino, rispettivamente il primo e il due dicembre, con la messa in scena degli spettacoli "Lo zaino" e "Il grande albero", avrà luogo l'8 dicembre a Capranica, nel tempio romanico di San Francesco, la serata d'onore, con la consegna del premio nazionale "La Casa delle Arti".
"Juppiter è un'incredibile fornace di iniziative - esordisce l'assessore Fraticelli - e, a fronte dell'enorme coinvolgimento dei cittadini della provincia viterbese, è chiaro che le istituzioni devono supportare quanto più possibile, e con mezzi concreti, un'associazione tanto attiva e meritevole. Cultura, spettacolo, sport, sociale, non solo gli ambiti di intervento nei quali Juppiter si muove sono eccezionalmente numerosi, ma va ricordato chi sono i principali destinatari delle sue iniziative: i ragazzi, al contempo motore e obiettivo dell'associazione."
"Sono pienamente d'accordo con l'assessore Fraticelli - aggiunge il consigliere Cappelli - quando dice che il supporto delle istituzioni a Juppiter dovrebbe essere una priorità condivisa. La forza di Juppiter sta nella sua capacità di raggiungere ambiti dove le istituzioni non arrivano, ascoltando voci che resterebbero altrimenti mute."
"Questa ennesima carovana, la quarta quest'anno, vuole coinvolgere tutti, giovani e non - conclude Salvatore Regoli - Noi di Juppiter non siamo, né vogliamo essere ‘tecnici' del sociale, il nostro unico interesse è produrre un ambiente familiare e positivo per i ragazzi, una ‘casà. Come di consueto, i nostri canali di comunicazione preferiti sono la cultura, la musica, lo sport, il teatro e, in generale, tutto ciò che riesca ad unire educazione e divertimento, con i giovani e per i giovani"

Alessandro Bruni
Corriere di Viterbo Mercoledì 30 Novembre 2011

0 commenti

Posta un commento

News su Viterbo e Provincia

Offerte di lavoro a Viterbo e Provincia